I motivi alla base dell'istituzione del Parco

Le motivazioni essenziali per l'istituzione del Parco furono definite in un documento redatto dal Museo cantonale di storia naturale nel 1985:

"Le ricerche naturalistiche condotte sul posto e l'analisi della letteratura scientifica confermano che le Gole della Breggia sono un paesaggio naturale veramente eccezionale, di grande ed attualissimo interesse per la ricerca e di notevole valore didattico.

In particolare esse costituiscono un patrimonio geologico e paleontologico di rilevanza internazionale per la varietà, la qualità e la continuità dei contenuti.

Questo paesaggio naturale, oltre tutto non privo di notevoli testimonianze storiche, viene ulteriormente valorizzato dall'essere inserito in un contesto naturalistico straordinario e in qualche misura complementare, contesto che comprende in particolare il M. Generoso e il Monte S. Giorgio, entrambi inclusi nell'Inventario federale dei paesaggi naturali d'importanza nazionale e che completano verso il basso la documentazione geopaleontologica delle Gole, come pure i giacimenti fossiliferi più recenti presso Balerna.

Il complesso che ne deriva documenta tra l'altro una serie ininterrotta di sedimenti che copre un arco di circa 300 milioni di anni."

 

m2
La copertina del documento redatto nel 1985 dal Museo cantonale di storia naturale, Lugano.

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer